Le corse e le ecopasseggiate 

APPUNTAMENTI 2020

La corsa come Magia del Vivere
Perché correre? Perchè passeggiare?
Ringraziamo chi ci ha emozionato e ha capito che correre è Vita.  Spesso la Vita ci pone condizionamenti e limiti. Per superare tutto ciò, abbiamo compreso che c’è un arte: l’arte del correre che è l’arte della Vita. 
Chi vi parla, non potendo più farlo fisicamente per i limiti che la vita le ha posto, ha pensato ad un modo diverso per poter correre, da infondere a chi può farlo, con l’augurio e la speranza di una vita sana e appassionata. Tutti coloro a cui la vita, a volte, mette le sbarre, la vita stessa induce a correre come sinonimo di libertà e di risposta creativa. Per chi corre, l’agonismo e la competizione contano poco. 

Abbiamo osservato gli amanti della corsa in questi anni, e tutti, dico tutti, hanno un obiettivo: arrivare fino in fondo. E ho notato che alcuni di questi “filosofi del correre” ci hanno insegnato che vincere la sfida di noi stessi è un esempio stellare di sana follia che salva. 
Quando si corre non si pensa alla fatica, al respiro mancante, al dolore.  E’ follia? Sembra, ma in tutto il mondo si fanno le “corse” e si stanno moltiplicando. 
Vorrei parlare agli amanti delle corse e raccontarvi che si corre dalla notte dei tempi, dalla preistoria e dal mondo greco-romano.Oggi per fortuna, molti hanno rivalutato la corsa, perciò sanno bene che Corsa e Vita stanno in coppia. 
Quando si osserva chi corre si vede spesso che “Uno” è come se fosse “Due”. Parlano i due, ma sapete cosa succede? Sembrano dei matti; non è così! Quello che corre, “Uno”, incida “Due” ad andare avanti, nel caso in cui gli manchi il fiato o senta dolore. “Uno” dice a “Due”: «Rallenta! Stai calmo, sereno! Inspira, respira, cambia ritmo!». E‘ come se ci fosse l’allenatore vicino. E così vedi questi “matti” che si arrampicano sui pendii montani, che si buttano con le ali nelle discese.
Correre fa bene; nel DNA vi è inscritta anche la corsa; fa anche aumentare le endorfine. A tutti i runners, ai maratoneti, a chi non può fare a meno di farsi una corsetta posso solo dire: «Succhiate il midollo della vita. E’ libertà. E’ amore. Ma attenti a non succhiare troppo, che può sempre capitarvi un osso che vi può far strozzare».
Come sempre l’arte di correre è l’arte di vivere con saggezza. Non c’è arte di vivere o di correre se non lo coltivi con la dovuta testa, con il cuore, con la mente e con umiltà. Alla fine la gioia è poter dire: «Io c’ero. Ce l’ho fatta». Correre come riconquistare il proprio corpo, rispondere a un richiamo. Correre o camminare è un momento spirituale e fisico: è la fusione tra natura ed anima, tra natura e cultura. Un tale obiettivo è quello del Festival dei due Parchi. 
I. G. Sorgi
 

 

 

Cliccando sulle immagini che seguono potrete trovare tutte le informazioni sulle singole corse ed ecopasseggiate

N.b.: le pagine sono in corso di aggiornamento

 

 

CIRCUITO DEI DUE PARCHI - Edizione 2020


Il Festival dei due Parchi presenta il CIRCUITO PODISTICO DEI DUE PARCHI – EDIZIONE 2020, rassegna podistica a tappe di corsa in montagna aperta alla partecipazione di tutti coloro che siano in possesso di certificazione medica agonistica per l’atletica leggera valida per l’anno 2020. Il circuito si compone di sei gare con assegnazione ai partecipanti di un punteggio per ciascuna di esse. Al termine del circuito verrà stilata la classifica generale con premi per singoli e società.  A BREVE TUTTI I DETTAGLI SULLA NUOVA EDIZIONE

 

 

OTTAVO TALLACANO TRAIL

12.4.2020

Percorso competitivo di circa17 km, dislivello D+ 1040 m. Ecopasseggiate di 2 e 4 Km. Partenza ed arrivo da S. Maria di Acquasanta Terme. Partenza ore 09.30
PRIMA TAPPA CIRCUITO DEI DUE PARCHI

SESTO TRAIL DEI CALANCHI

1.6.2020

Corsa in montagna su percorso sterrato di circa 14 km con partenza ed arrivo da Polesio (AP) e passaggio sul Monte Ascensione. Dislivello D+ 840 m. Ecopasseggiate da 3 e da 6 km. SECONDA TAPPA CIRCUITO DEI DUE PARCHI

QUINTO TRAIL DELLA FIORITURA DEL CASTELLUCCIO

11.7.2020

Corsa e passeggiata in natura con partenza e arrivo da Forca di Presta e percorso interamente immerso nella Piana del Castelluccio in fiore. Percorso di circa 14,5 km, dislivello D+ 340m. Ecopasseggiate da 4 e da 8 km. 
TERZA TAPPA CIRCUITO DEI DUE PARCHI

DECIMO TRAIL DEI DUE PARCHI - Memorial Renata Fabriziani

8.8.2020

Corsa in natura e Passeggiata con partenza dalla Borgo di Arquata del Tronto (AP) arrivo sino a Forca di Presta alle pendici del Monte Vettore e ritorno a Borgo. Percorso competitivo di circa 14 km, dislivello D+ 780 m. Ecopasseggiate da 2, 3 e da 5 km 

QUARTA TAPPA DEL CIRCUITO DEI DUE PARCHI

QUARTO TRAIL DEL VINO DI OTTIMA ANNATA

24.10.2020

ANNULLATO CAUSA EMERGENZA COVID-19.
Corsa in natura ed Ecopasseggiata tra i filari. Partenza ed arrivo da Colonnella (TE) - Percorso competitivo di 16 km su circuito ad anello. Ecopasseggiate da 2 e da 4 km
SESTA TAPPA DEL CIRCUITO DEI DUE PARCHI

QUINTO TRAIL DELLA SPERANZA

19.12.2020

Corsa e passeggiata in natura con partenza ed arrivo da Civitella del Tronto (TE). Percorso competitivo di circa 14 km, dislivello D+ 590 m. Ecopasseggiata da 4 km
PREMIAZIONI CIRCUITO DEI DUE PARCHI

Please reload

FESTIVAL DEI DUE PARCHI

 

c/o CIAC
C.so di Sotto n. 49

63100 - Ascoli Piceno

Tel/Fax: 0736/250818

  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Google+ - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • Pinterest - Black Circle
  • Instagram - Black Circle

© 2015 CIAC - Riservati tutti i diritti