Le corse e le ecopasseggiate 

La corsa come Magia del Vivere
Perché correre? Perchè passeggiare?
Ringraziamo chi ci ha emozionato e ha capito che correre è Vita.  Spesso la Vita ci pone condizionamenti e limiti. Per superare tutto ciò, abbiamo compreso che c’è un arte: l’arte del correre che è l’arte della Vita. 
Chi vi parla, non potendo più farlo fisicamente per i limiti che la vita le ha posto, ha pensato ad un modo diverso per poter correre, da infondere a chi può farlo, con l’augurio e la speranza di una vita sana e appassionata. Tutti coloro a cui la vita, a volte, mette le sbarre, la vita stessa induce a correre come sinonimo di libertà e di risposta creativa. Per chi corre, l’agonismo e la competizione contano poco. 

Abbiamo osservato gli amanti della corsa in questi anni, e tutti, dico tutti, hanno un obiettivo: arrivare fino in fondo. E ho notato che alcuni di questi “filosofi del correre” ci hanno insegnato che vincere la sfida di noi stessi è un esempio stellare di sana follia che salva. 
Quando si corre non si pensa alla fatica, al respiro mancante, al dolore.  E’ follia? Sembra, ma in tutto il mondo si fanno le “corse” e si stanno moltiplicando. 
Vorrei parlare agli amanti delle corse e raccontarvi che si corre dalla notte dei tempi, dalla preistoria e dal mondo greco-romano.Oggi per fortuna, molti hanno rivalutato la corsa, perciò sanno bene che Corsa e Vita stanno in coppia. 
Quando si osserva chi corre si vede spesso che “Uno” è come se fosse “Due”. Parlano i due, ma sapete cosa succede? Sembrano dei matti; non è così! Quello che corre, “Uno”, incida “Due” ad andare avanti, nel caso in cui gli manchi il fiato o senta dolore. “Uno” dice a “Due”: «Rallenta! Stai calmo, sereno! Inspira, respira, cambia ritmo!». E‘ come se ci fosse l’allenatore vicino. E così vedi questi “matti” che si arrampicano sui pendii montani, che si buttano con le ali nelle discese.
Correre fa bene; nel DNA vi è inscritta anche la corsa; fa anche aumentare le endorfine. A tutti i runners, ai maratoneti, a chi non può fare a meno di farsi una corsetta posso solo dire: «Succhiate il midollo della vita. E’ libertà. E’ amore. Ma attenti a non succhiare troppo, che può sempre capitarvi un osso che vi può far strozzare».
Come sempre l’arte di correre è l’arte di vivere con saggezza. Non c’è arte di vivere o di correre se non lo coltivi con la dovuta testa, con il cuore, con la mente e con umiltà. Alla fine la gioia è poter dire: «Io c’ero. Ce l’ho fatta». Correre come riconquistare il proprio corpo, rispondere a un richiamo. Correre o camminare è un momento spirituale e fisico: è la fusione tra natura ed anima, tra natura e cultura. Un tale obiettivo è quello del Festival dei due Parchi. 
I. G. Sorgi

 

APPUNTAMENTI 2022
WhatsApp Image 2021-05-31 at 12.43.20 (1

Corsa e Camminata del Buon Pastore
27 Febbraio

Faete di Arquata del Tronto
13315650_1168093329879543_69361276464533

Corsa e Camminata
Calanchi 

02 Giugno

Polesio
foto_1.jpg

Memorial Fabriziani
07 Agosto
 

Forca di Presta
cb6bed6c-52d5-53b9-877c-c1acc64dc314.jpg

Corsa e Camminata
tra i Filari della Vigna

23 Ottobre

Colonnella
55711483_2372096016135073_62350526469279

Tallacano Trail
18 Aprile (Lunedì Pasquetta)

AdobeStock_69426121.jpeg

Corsa e Camminata
Fioritura Castelluccio

10 Luglio

Forca di Presta
IMG_20210905_082426.jpg

Corsa e camm. dallo Inferno all'Infernaccio
18 Settembre

Rubbiano, Montefortino
IMG_20191222_104334.jpg

Corsa e Camminata
della Speranza

18 Dicembre

Civitella del Tronto